PTOF Piano Triennale dell'Offerta Formativa

HomePTOF Piano Triennale dell’Offerta Formativa

Introduzione

L’Istituto Comprensivo “magistrato Giovanni Falcone” ha studiato e definito gli interventi su

  • il compito
  • gli obiettivi
  • gli strumenti
  • le modalità

Il senso del nostro operare, la nostra mission, è: No child left behind poeticamente reso da Tullio De Mauro con

Non uno di meno

La Sfida è di creare percorsi di ricerca metodologico-didattici che permettano di migliorare il successo formativo di ogni alunno.

Mission

La Formazione dell’Uomo e del Cittadino attraverso la realizzazione di percorsi di apprendimento di matrice esperienziale e laboratoriale di respiro verticale ai tre ordini di scuola e orizzontale con le risorse del territorio.

L’acquisizione del modello di scuola centrata sull’apprendimento vs il modello di scuola centrata sull’insegnamento che si basa sull’attenzione alle intelligenze multiple ed agli stili cognitivi personali di ciascuno per la realizzazione del principio della Personalizzazione.

L’Orientamento Formativo costituisce il telòs che attraversa tutti gli itinerari didattici che articolano il POF d’istituto, denominato Oltre le Discipline.

Il valore aggiunto dell’istituto comprensivo è dato dall’esercizio attivo della Continuità che si traduce nel curricolo verticale, nei tavoli di lavoro tecnici, nei laboratori didattici e nella costruzione dei percorsi per le annualità ponte

Vision

Accogliere bambini e salutare studenti, cioè ragazzi orientati e competenti capaci di organizzare autonomamente il proprio compito di studio nella prospettiva della Lifelong learning attraverso la padronanza del metodo di studio

Rendere l’Istituto luogo di Creatività e Innovazione attraverso la contaminazione dei saperi con tutte le forme d’arte (musica, cinema, teatro, danza, pittura, spray art, grafica) e di artigianato (cartapesta, tessitura, cucina)

Promuovere la Cittadinanza europea attiva (Competenze chiave, Legalità, Ambiente, Cittadinanza Digitale, Intercultura, Solidarietà)

Attrezzare la scuola per diventare luogo di aggregazione culturale e relazionale per le Famiglie ed i Giovani del Territorio (utilizzo tutelato del campo sportivo, della biblioteca, della palestra, dei laboratori, del parco e degli spazi espositivi)